ACCANTONAMENTI PER IMPOSTE IN CONTENZIOSO

LE SCRITTURE CONTABILI

Aggiornato al 10.09.2020

Vediamo, attraverso un esempio, cosa si verifica contabilmente se l’impresa riceve un avviso di accertamento.


Esempio:
l’impresa Alfa Srl riceve un avviso di accertamento. L’accertamento viene impugnato.

La scrittura da comporre sarà:


Scrittura contabile per accertamento impugnato

La voce Fondo per imposte anche differite va indicata nello Stato patrimoniale dell’impresa, tra le passività, alla macro-categoria B – Fondi per rischi ed oneri, alla voce 2- Fondi per imposte anche differite.


Le voci:

  • accantonamento per imposte in contenzioso;
  • sanzioni;
  • interessi passivi su imposte in contenzioso;

devono essere indicate nelle voci:

  • 20 del conto economico “Imposte sul reddito dell’esercizio correnti, differite, anticipate”, se trattasi di imposte dirette:
  • B-14 del conto economico “Oneri diversi di gestione” se trattasi di IVA, imposte indirette, tasse e contributi :
    • di competenza dell’esercizio in corso;
    • di competenza di esercizi precedenti.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net