ANTICIPI A FORNITORI PER L'ACQUISTO DI IMMOBILIZZAZIONI

LE SCRITTURE CONTABILI

Aggiornato al 30.09.2010

Vediamo, di seguito quali scritture occorre effettuare in partita doppia nel caso in cui venga corrisposto un anticipo ad un fornitore in relazione all’acquisto di una immobilizzazione materiale.


Esempio:
La ditta Alfa Srl stipula un contratto di compravendita relativa ad un impianto, con la ditta Roller Spa. Il valore dell’impianto acquistato ammonta a 100.000 euro + IVA 20%. La ditta Alfa Srl paga, alla conclusione del contratto, un acconto alla ditta Roller Spa di 12.000 euro a mezzo bonifico bancario.

La scrittura che la ditta Alfa Srl deve rilevare è la seguente:


Scritture anticipi a fornitori

Dopo alcuni giorni la ditta Alfa Srl riceve la fattura relativa all’acconto pagato, per un importo complessivo di 12.000 euro di cui 10.000 di imponibile e 2.000 di IVA.

La ditta Alfa Srl registrerà la fattura come segue:


Scritture anticipi a fornitori

Alla data concordata la ditta Roller Spa consegna l’impianto ed emette fattura per l’importo ancora dovuto (90.000 euro + IVA 20%)

La ditta Alfa Srl rileverà le seguenti scritture in partita doppia:


Scritture anticipi a fornitori

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net