IMPIANTI E MACCHINARI

SINTESI DELLE DISPOSIZIONI CIVILISTICHE E FISCALI

Aggiornato al 17.05.2008

ESPOSIZIONE IN BILANCIO:

B.II – Immobilizzazioni materiali
2) Impianti e macchinari

(con separata indicazione di quelli concessi in leasing)


BENI ISCRIVIBILI TRA GLI IMPIANTI E MACCHINARI:

  • Impianti generici: impianti di produzione e distribuzione energia, officine di manutenzione, raccordi e materiale rotabile, mezzi per traino e sollevamento, centrali di conversione, parco motori, pompe, impianti di trasporto interno, servizi vapore, riscaldamento e condizionamento, impianti di allarme;
  • Impianti specifici;
  • Altri impianti: forni e loro pertinenze.
  • Macchinari automatici e non automatici.

VALORE DA ISCRIVERE IN BILANCIO:

  • Codice civile/Principi contabili nazionali:costo di acquisto o di produzione.
  • IAS: costo di acquisto o di produzione/ Fair value
  • TUIR: Costo di acquisto o di produzione

AMMORTAMENTO:

  • Codice civile/ Principi contabili nazionali: si ammortizzano secondo le regole consuete
  • IAS: si ammortizzano secondo le regole consuete
  • Fisco: si ammortizzano secondo le regole consuete

COEFFICIENTE DI AMMORTAMENTO NORMALMENTE APPLICABILE:

  • Impianti generici: aliquota variabile dal 6 al 12,50%.
  • Impianti specifici e macchinari: aliquota variabile dal 6 al 17,50%. Con la sola eccezione delle industrie per la fabbricazione di dischi fonografici (30%).

Per un esame dettagliato delle aliquote di ammortamento si veda il Decreto Ministero delle Finanze 31/12/1988


SI VEDA ANCHE:

Attrezzature per manutenzione e pezzi di ricambio:


 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net