MACCHINARI PER I QUALI E' PREVISTO UN COLLAUDO

IN QUALE MOMENTO VANNO ISCRITTI IN BILANCIO I MACCHINARI PER I QUALI E' PREVISTO UN COLLAUDO

Aggiornato al 13.12.2019

L'acquisto di alcune immobilizzazioni materiali, come ad esempio gli impianti e i macchinari, può comportare la necessità di effettuare operazioni di installazione e di collaudo, eseguite dal fornitore stesso, necessarie per poter effettivamente utilizzare il bene.

Tali operazioni comportano il sostenimento di spese per l'acquirente che costituiscono degli oneri accessori di acquisto e che, contabilmente, vanno portate in aumento del costo del bene.


Esempio:
la Alfa Srl acquista un macchinario del valore di 30.000 euro + IVA.
Le spese di impianto e di collaudo, che saranno effettuate dal fornitore stesso, ammontano a 6.000 euro + IVA.


Entrambi i costi vanno rilevati alla voce "Impianti e macchinari" che verrà movimentata per 36.000 euro.


e operazioni di installazione e di collaudo possono protarsi nel tempo e, in questi casi, sorge il problema di quale debba essere l'esatto momento della contabilizzazione del macchinario acquistato.


Esempio:
la Alfa Srl ha acquistato il macchinario il 1° ottobre dell'anno x.
Le operazioni di installazione e collauto iniziano al momento dell'acquisto e si protraggono per tutto il mese di ottobre.
Il macchinario è pronto per entrare in funzione il 1° novembre dell'anno x.


A questo punto viene da chiedersi qual è la data esatta di contabilizzazione del macchinario: quella di acquisto o quella a partire dalla quale esso può essere utilizzato?

Per rispondere a questa domanda è utile esaminare alcune norme del Codice civile e alcune precisazioni contenute nell'OIC 11 e nell'OIC 16.


CODICE CIVILE

L'art.2423-bis del Codice civile, comma 1, punto 1-bis, prevede che la rilevazione e la presentazione delle voci di bilancio è effettuata tenendo conto della sostanza dell'operazione o del contratto.

Tale principio, noto come principio della prevalenza della sostanza sulla forma, afferma che la rappresentazione delle operazioni deve essere effettuata tenendo conto dei suoi aspetti sostanziali e non della loro forma giuridica.


OIC 11

L'OIC 11, ovvero il principio contabile che si occupa delle finalità e dei postulati del bilancio d’esercizio, precisa, a tale proposito, che l'iscrizione in bilancio di una voce (come pure la sua valutazione e la sua cancellazione) deve tenere conto, in primo luogo, dei diritti e degli obblighi e delle conzioni ricavabili dai termini contrattuali delle transazioni facendo riferimento al requisito del trasferimento dei rischi e dei benefici.

L'applicazione del principio della rappresentazione sostanziale deve trovare applicazione, da parte del redattore del bilancio , in tutti quei casi nei quali una fattispecie non trova una specifica disciplina nei principi contabili nazionali.


OIC 16

Il principio del trasferimento dei rischi e dei benefici è richiamato anche dall'OIC 16 che tratta le immobilizzazioni materiali.

L'OIC 16 si occupa più da vicino del momento della rilevazione iniziale delle immobilizzazioni materiali precisando che gli impianti e i macchinari (come pure i terreni, i fabbricati, le attrezzature e gli altri beni) sono rilevati, inizialmente, alla data in cui avviene il trasferimento dei rischi e dei benefici.

Normalmente, il trasferimento dei rischi e dei benefici, si ha al momento del trasferimento del titolo di proprietà. In alcuni casi può accadere che, per effetto di specifiche clausole contrattuali, il momento in cui vengono trasferiti i rischi e i benefici non coincida con il momento del trasferimento della proprietà.
In questi casi è necessario iscrivere l'immobilizzazione in bilancio alla data in cui è avvenuto il trasferimetno dei rischi e dei benefici.


COLLAUDO CHE SI PROTRAE NEL TEMPO

Come bisogna comportarsi, quindi, quando il collaudo di un macchinario si protrae nel tempo?


In questi casi occorre fare attenzione a quanto disposto dalle clausole contrattuali. Il contratto, infatti, può prevedere:

  • che il passaggio della proprietà avvenga al momento della spedizione o consegna del macchinario e che in tale momento si abbia anche il trasferimento dei rischi e dei benefici. In questo caso il macchinario e le spese di collaudo vanno iscritti in contabilità alla data di consegna del bene.
  • Se, invece, il passaggio di proprietà avviene al momento della consegna del bene, ma il trasferimento dei rischi e dei benefici avviene a conclusione delle attività di installazione e collaudo e del rilascio dell’accettazione del bene da parte dell’impresa acquirente, sarà proprio quest’ultima data a dover essere presa come momento di iscrizione iniziale del macchinario in contabilità.


SCRITTURE CONTABILI

Tornando all'esempio visto in precedenza, ipotizziamo che il traferimento della proprietà ed il passaggio dei rischi e dei benefici avvengano entrambi in data 1° ottobre.

La ditta Alfa, il 1° ottobre dell'anno x, effettuerà la seguente registrazione:

Data Conto Importo Dare Importo Avere
01/10/x IMPIANTI E MACCHINARI 36.000  
01/10/x IVA SU ACQUISTI 7.920  
01/10/x DEBITI V/FORNITORI   43.920

Invece, nel caso in cui, al 1° ottobre dell'anno x vi è il trasferimento della proprietà, mentre il passaggio dei rischi e dei benefici avviene una volta ultimate le operazioni di collaudo, quindi in data 1° novembre, occorre procedere nel modo seguente: nel momento in cui l'impresa Alfa riceve la fattura di acquisto procederà a rilevare un debito verso il fornitore e, come contropartita, andrà a movimentare il conto Immobilizzazioni in corso ed acconti.
Di seguito riportiamo la scrittura da regidere.

Data Conto Importo Dare Importo Avere
01/10/x IMMOBILIZZAZIONI IN CORSO ED ACCONTI 36.000  
01/10/x IVA SU ACQUISTI 7.920  
01/10/x DEBITI V/FORNITORI   43.920

Nel momento in cui viene completato il collaudo e vengono trasferiti i rischi e i benefici, si procederà a stornare il conto Immobilizzazioni in corso ed acconti alla voce Impianti e macchinari:

Data Conto Importo Dare Importo Avere
01/11/x MACCHINARI ED IMPIANTI 36.000  
01/11/x IMMOBILIZZAZIONI IN CORSO ED ACCONTI   36.000

Come è noto, le Immobilizzazioni in corso ed acconti non vengono ammortizzate. Di conseguenza l'ammortamento del macchinario inizia solamente dal momento in cui si è verificato il passaggio dei rischi e dei benefici.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
 


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net