INVOICE TRAIDING: LA CESSIONE ON LINE DELLE FATTURE

COS'È L'INVOICE TRAIDING E PERCHÉ PUÒ ESSERE UTILE PER LE IMPRESE

Aggiornato al 19/02/2021

COS'E' L'INVOICE TRAIDING

L'invoice traiding, detto anche invoice financing, è un'operazione che presenta caratteristiche simili all'anticipo sulle fatture. Esso non è altro che una forma di cessione delle fatture che viene effettuata on line su apposite piattaforme.

La cessione delle fatture avviene sempre con clausola pro-soluto, questo significa che il rischio dell’inadempimento viene trasferito in capo a chi acquista la fattura. La piattaforma prevede delle forme di garanzia ed assicurazione per la copertura dei rischio.

L'operazione, che viene portata a termine in breve tempo, permette all'azienda di smobilizzare i propri crediti migliorando la liquidità.

Ricorrono a questa forma di finanziamento, molto spesso, le piccole e medie imprese che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario, anche se questo significa sovente sostenere un costo maggiore per l'operazione.


COME FUNZIONA L'INVOICE TRADING

L'azienda che intende cedere le proprie fatture presenta la sua richiesa su una delle piattaforme a ciò predisposte.

Una volta che la fattura viene accettata, è pubblicata in modo che gli investitori possono acquistarla.

L'investitore che acquista la fattura paga all’azienda un importo che va dall'85 al 90% del corrispettivo convenuto. Il saldo viene pagato alla scadenza del credito.


Esempio:
credito del valore nominale di 10.000
importo anticipato dall'investitore 85%, cioè 8.500
importo pagato dall'investitore per il credito 9.000
differenza corrisposta alla scadenza del credito 500 (ovvero 9.000 - 8.500).

La differenza tra il valore nominale del credito e il suo prezzo di acquisto (nel nostro esempio 10.000 - 9.000 = 1.000) costituisce il costo dell'operazione per l'impresa cedente. Esso comprende sia il compenso percepito dalla piattaforma, che quello spettante all'investitore per l'operazione di finanziamento: entrambi questi compensi sono, generalmente, proprozionali all'importo della fattura ceduta.


UTILITA DELL'INVOICE TRAIDING

L'invoice traiding presenta l'indubbio vantaggio di essere un'operazione di finanziamento molto flessibile che non richiede garanzie, nè implica segnalazioni alla Centrale Rischi. Inoltre l'operazione viene portata a termine in tempi molto brevi.

Il ricorso a tale forma di cessione del credito può migliorare il giudizio di solvibilità nei confronti dell'azienda rendendo più agevole il ricorso al credito bancario, ma anche al credito di fornitura.

La monetizzazione dei crediti permette di ridurre il valore del capitale circolante commerciale, dato dalla differenza tra il valore dei crediti e del magazzino da una parte, e dai debiti commerciali dall'altra.

Anche il fatto che la cessione avvenga pro-soluto rappresenta un indubbio vantaggio rispetto alla cessione dei crediti alla banca in quanto non vi è il rischio di un'azione di regresso nel caso in cui il debitore sia insolvente.

Normalmente le piattaforme non prevedono vincoli sulla quantità di fatture da cedere e lasciano l'azienda completamente libera di decidere quali fatture cedere.


LIMITI DELL'INVOICE TRAIDING

Il primo importante limite relativo all'invoice traiding è dato dal costo dell'operazione sicuramente più alto rispetto agli anticipi su fatture effettuati presso una banca. Seppure il funzionamento delle varie piattaforme preveda un meccanismo di competizione tra gli investitori per l'acquisto delle fatture, essi sono relativamente pochi e il prezzo pagato rimane piuttosto basso anche per le caratteristiche dell'operazione: tempestività, cessione dei rischi, ecc..

In secondo luogo, in genere, possono essere cedute solamente le fatture emesse nei confronti di società di capitali e non quelle emesse verso la Pubblica Amministrazione.

Altro limite è che alcune piattaforme non ammettono alla cessione delle fatture ogni tipo di impresa, ma solamente quelle dotate di una determinata veste giuridica o di un dato volume di affari.

Infine, va osservato che, nella maggior parte dei casi, le fatture per poter essere messe in vendita sulle apposite piattaforme devono avere un importo minimo.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net