www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 

 

   

 

Gli altri approfondimenti:


I nostri banner

Approfondimenti

 
   
  Falso in bilancio - le nuove disposizioni applicabili a partire da giugno 2015

 

 

 
 
 
Approfondimento del 28.09.2015

 

Vediamo, di seguito, l'attuale disciplina del falso in bilancio così come prevista dalla L.27/05/2015 n.69.

Gli articoli esaminati sono gli artt.2621, 2621-bis, 2621-ter, 2622 del Codice civile.

Il reato può essere commesso da:

  • amministratori;

  • direttori generali;

  • direttori preposti alla redazione dei documenti contabili societari;

  • sindaci e liquidatori.

 

Il reato consiste nella consapevole esposizione:

  • nei bilanci, nelle relazioni o nelle altre comunicazioni sociali dirette ai soci o al pubblico;

    • di fatti materiali rilevanti non rispondenti al vero

oppure

  • nella omissione di fatti materiali rilevanti la cui comunicazione è imposta dalla legge sulla situazione economica, patrimoniale o finanziaria della società o del gruppo al quale la società appartiene;

  • in modo concretamente idoneo ad indurre altri in errore;

  • con lo scopo di conseguire per sé o per altri un ingiusto profitto.

 

Il reato è punito:

  • nel caso di società non quotate con:

    • la reclusione da 1 a 5 anni;

    • la reclusione da 6 mesi a 3 anni nel caso di fatti di lieve entità.

L'entità lieve deve essere determinata tenuto conto:

  • della natura e delle dimensioni della società;

  • delle modalità e degli effetti della condotta.

Per queste società la perseguibilità è d'ufficio.

 

  • società che nei 3 esercizi precedenti o dall'inizio dell'attività, se di durata inferiore, hanno:

    • un attivo patrimoniale non superiore a 300.000 euro;

    • ricavi lordi annui non superiore a 200.000 euro;

    • debiti anche se non scaduti non superiori a 500.000 euro;

con la reclusione da 6 mesi a 3 anni;

Per queste società la perseguibilità è su querela della società, dei soci, dei creditori o degli altri destinatari.

 

  • Società quotate e società emittenti strumenti finanziari negoziati con la reclusione da 3 ad 8 anni.

Per queste società la perseguibilità è d'ufficio.

 

Le disposizioni illustrate sopra entrano in vigore a partire dal 14 giugno 2015.

 
 
   

Visualizza gli altri approfondimenti   

 
   
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681