www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 
 
   

 

Gli altri approfondimenti:


Approfondimenti

 
   
  Ricavi pro-capite - calcolo e significato del ricavo pro-capite 

 

 

 
 
 

Approfondimento del 21.03.2014

 

Nel calcolo degli indici di produttività assumono importanza i così detti valori pro-capite, cioè degli indici ottenuti dividendo un risultato ottenuto (ricavo, valore aggiunto, fatturato, ecc..) con il numero medio di addetti dell'azienda.

Il primo di questi indici è il ricavo pro-capite.

Esso è ottenuto dividendo i ricavi netti di vendita conseguiti nell'esercizio per il numero medio dei dipendenti nel corso dello stesso esercizio.

I ricavi vanno presi al netto di sconti, abbuoni, premi e resi.

Il numero medio dei dipendenti è dato dalla media tra i dipendenti assunti all'inizio dell'esercizio e quelli assunti al termine dell'esercizio.

Con riferimento al numero di dipendenti impiegati nel calcolo dei ricavi pro-capite occorre notare che si deve far riferimento a tutti i dipendenti dell'azienda a prescindere dal loro livello (operai, impiegati, quadri, dirigenti) e dalle funzioni svolte (personale addetto alla produzione, personale amministrativo, personale commerciale, ecc..).

Tale indice può assumere valori da zero ad infinito.

Esempio:

nel corso dell'esercizio x l'impresa Alfa Srl ha conseguito dei ricavi netti per 150.000 euro.

Alla data del 1 gennaio dell'anno x i dipendenti assunti sono 70, mentre al 31 gennaio dell'anno x essi sono 68.

 

Ecco come si procede al calcolo dei ricavi pro-capite.

 

Numero medio dei dipendenti: (70 + 68)/2 = 69 dipendenti

 

Ricavi pro-capite: 150.000/69 = 2.174

 

Questo dato indica che il ricavo netto conseguito da ogni dipendente ammonta a 2.174 euro.

 

E' evidente che il ricavo netto pro-capite è minore nelle imprese che, a parità di altre condizioni, impiegano un elevato numero di addetti, mentre è maggiore quando il numero degli addetti è inferiore.

 

L'indice in esame viene influenzato:

  • dai prezzi di vendita;

  • dalle quantità vendute;

  • da eventuali sconti, premi, abbuoni concessi ai clienti;

  • da resi di merci da parte della clientela;

  • dall'automazione dei processi produttivi (processi produttivi più automatizzati permettono di impiegare meno manodopera e consentono di ottenere maggiori livelli di prodotto);

  • dall'integrazione verticale del processo produttivo. L'impresa può svolgere al suo interno tutto il processo produttivo o può portare all'esterno una o più fasi di esso;

  • dall'assunzione o dal licenziamento di dipendenti nel corso dell'esercizio.

 

 

   

 

 

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Indici di produttività

Valore aggiunto pro-capite

Fatturato e indici di bilancio


 
   

Visualizza gli altri approfondimenti   

 
   
 
 
 
Visualizza i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping

I nostri ebook

I nostri ebook

 

 www.EconomiAziendale.net

 
www.SchedeDiGeografia.net
 
www.StoriaFacile.net
 
www.LezioniDiMatematica.net
 
www.DirittoEconomia.net

www.LeMieScienze.net

 
Utilità
 



 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681

 

Per la pubblicità su questo sito invia una mail a Amministrazione@MarchegianiOnLine.net