COME MISURARE L'AUDIANCE

TECNICHE PER MISURARE L'AUDIENCE DI UN MEZZO DI COMUNICAZIONE

di Alessandro Garro
Aggiornato al 12.05.2012

L’audience di un mezzo di comunicazione, cioè il tipo e numero di potenziali clienti esposti al messaggio pubblicitario veicolato da quel mezzo, determina due degli aspetti fondamentali della progettazione di una campagna pubblicitaria: la maggiore o minore efficacia nel raggiungere il segmento target e il costo contatto, cioè il costo per raggiungere un singolo potenziale cliente.

Sono quindi stati sviluppati una serie di indici e metodi di misura, specifici per ogni tipo di mezzo, per quantificarne l’audience. Si utilizzano principalmente per i mezzi pubblicitari “classici”: stampa, televisione, radio e affissione, oltre naturalmente ad Internet.


STAMPA

I principali indici utilizzati per la stampa sono:

  • audience per numero, cioè numero e tipo di persone che vengono in contatto con uno specifico numero di un quotidiano o settimanale;
  • audience per pagina, cioè numero di persone che guardano qualsiasi cosa in una specifica pagina o nella media;
  • audience per messaggio pubblicitario, cioè numero di persone che hanno visto il messaggio pubblicitario.

Gli indici si ricavano soprattutto tramite interviste personali o telefoniche, in cui si effettuano test di riconoscimento e ricordo.


TELEVISIONE

Il principale indice utilizzato per la televisione è l’audience per intervalli di tempo, per programmi e per annunci, cioè il numero di persone presenti nella stanza in cui è acceso il televisore per la durata di un programma, o durante la trasmissione di un annuncio.

Tale indice si ricava principalmente tramite:
  • interviste: si telefona e si chiede chi sta guardando che cosa in quel momento o nell’ora precedente, oppure si chiede di ricordare se è stato visto un determinato programma il giorno prima o nella settimana precedente l’intervista;
  • apparecchi di misura (meter) collegati al televisore di un campione di telespettatori, che registrano continuamente su quale canale si è sintonizzati. Si tratta del ben noto “Auditel”.


RADIO

Per la radio, il principale indice è analogo a quello usato per la televisione, e anche i metodi di misura sono simili, ma con maggiori difficoltà e minore precisione in quanto l’ascolto della radio non è limitato alle abitazioni.


AFFISSIONE

Per quanto riguarda i cartelloni pubblicitari, l’indice più utilizzato è l’audience per punto di affissione, cioè il numero di persone che hanno l’opportunità di vedere un cartellone collocato in una data locazione.

Il principale metodo per calcolare l’indice è semplicemente il conteggio dei passaggi davanti ai diversi punti di affissione.


INTERNET

Una caratteristica del sito Web aziendale utile a chi si occupa di pubblicità è la possibilità di monitorare nel dettaglio il comportamento di tutti i navigatori che accedono al sito, con una serie di parametri forniti automaticamente dal provider o rilevati dall’azienda stessa.

In particolare, è utile tenere sotto controllo ovviamente il numero di coloro che hanno avuto accesso ad ogni pagina del sito Web, ma anche quanto tempo vi hanno passato, e nell’ambito del sito con quali parole chiave vi sono pervenuti tramite i motori di ricerca, quale è stata la pagina di ingresso e quale la pagina di uscita.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net