POSIZIONAMENTO COMPETITIVO

COME VALUTARE IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO

di Alessandro Garro
Aggiornato al 26.11.2011

Anche l’analisi del posizionamento competitivo, come la segmentazione del mercato, rappresenta uno strumento di marketing di utilizzo normale.

In sintesi, si tratta di identificare, per ogni segmento di mercato, quali sono i fattori critici per il successo commerciale (ad esempio prezzo, prestazioni del prodotto, rapidità di servizio, efficacia della spinta pubblicitaria, ecc.), e in riferimento ad ogni fattore confrontare le prestazioni della propria offerta commerciale con quella dei principali concorrenti diretti.

Questa analisi conduce ad identificare con precisione i vantaggi competitivi che si possiedono già e che possono essere valorizzati nella comunicazione al cliente, ma soprattutto quelli che sarebbero necessari per migliorare la competitività della propria offerta commerciale, la cui acquisizione viene poi prevista nell’ambito del piano.

La chiave per il successo dell’analisi è una assoluta obiettività: occorre identificare i concorrenti diretti, quelli che il cliente considera direttamente alternativi al prodotto dell’azienda, e valutare le proprie prestazioni in confronto alle loro come farebbe il cliente stesso.

Da questa analisi emergono immediatamente i punti di forza, su cui si può fare leva in trattativa di vendita, e quelli di debolezza, per cui occorre investire.

Di seguito è riportata un esempio molto semplice di analisi di posizionamento; va tenuto conto che esistono e vengono utilizzati anche modelli molto più complessi e precisi.


Valutazione del posizionamento competitivo

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net