PRESTAZIONI OCCASIONALI

COME REGISTRARE, IN PARTITA DOPPIA, LA RICEVUTA PER PRESTAZIONI OCCASIONALI

Aggiornato al 31.05.2011

Immaginiamo che un’impresa riceva da un privato una ricevuta per prestazioni occasionali eseguite in suo favore.

La ricevuta indicherà il compenso pattuito tra le parti e la relativa ritenuta fiscale.

Come va registrata in contabilità tale ricevuta? Vediamolo attraverso un esempio.


Esempio:
l’impresa Alfa Srl riceve dal signor Mario Rossi una ricevuta per prestazione occasionale per un importo di 1.000 euro. Ritenuta d’acconto 200 euro.

La ricevuta si presenterà nel modo seguente:


Ricevuta per prestazione occasionale

La registrazione da effettuare in contabilità al momento in cui la società riceve la ricevuta è la seguente:

Data Conto Importo Dare Importo Avere
../../.. CONSULENZE 1.000  
../../.. ROSSI MARIO   1.000

Al momento del pagamento, ipotizzando che questo sia effettuato in contanti, la società registrerà:

Data Conto Importo Dare Importo Avere
../../.. ROSSI MARIO 1.000  
../../.. CASSA   800
../../.. ERARIO C/RITENUTE   200

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
 


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net