RISCATTO ANTICIPATO DI UN BENE NEL CORSO DEL LEASING

LE SCRITTURE CONTABILI DA REDIGERE IN CASO DI RISCATTO ANTICIPATO DEL BENE ACQUISITO TRAMITE CONTRATTO DI LEASING

Aggiornato al 25.05.2022

Il contratto di leasing, spesso, prevede il pagamento di un maxi canone iniziale: si tratta di una sorta di acconto che viene corrisposto dall'utilizzatore del bene.

Contabilmente il maxi canone non può essere imputato, per intero, all'esercizio nel quale avviene l'uscita finanziaria, ma esso deve essere ripartito per competenza su tutti gli esercizi di durata del contratto rinviando ai futuri esercizi la parte di costo non di competenza mediante il calcolo di risconti attivi.

Qualora l'utilizzatore del bene decida di riscattarlo prima della scadenza del contratto si dovrà tenere conto del valore del risconto attivo relativo al maxi-canone ed esso deve essere capitalizzato insieme al costo sostenuto per riscattare il bene (OIC 12).


Vediamo, mediante un esempio, come procedere.


Esempio:

la Alfa Srl stipula un contratto di leasing della durata di 5 anni. Oggetto del contratto è un macchinario il cui costo è di 100.000 euro.

Al momento della conclusione del contratto, avvenuto in data 01/08, viene versato un maxicanone di 40.000 euro + IVA 22%.

Inoltre il contratto prevede il pagamento di un canone di leasing annuo di 12.000 euro + IVA 22%.

Decorsi tre anni, in data 01/08, la Alfa Srl decide di esercitare il diritto di riscatto anticipato, come consentito dal contratto, corrispondendo un importo pari a 10.000 euro + IVA 22%.


La Alfa Srl, al momento del ricevimento della fattura relativa al maxicanone, effettuerà la seguente registrazione:

Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
01/08/x CE B 8 CANONI DI LEASING 40.000   Ricevuta fattura n..... del.... relativa al maxicanone per contratto di leasing.....
01/08/x SP A C II 5-bis IVA NS/CREDITO 8.800   Ricevuta fattura n..... del.... relativa al maxicanone per contratto di leasing.....
01/08/x SP P D 7 FORNITORI   48.800 Ricevuta fattura n..... del.... relativa al maxicanone per contratto di leasing.....


Nel corso dell'esercizio l'azienda dovrà rilevare i canoni di leasing corrisposti. Noi omettiamo questa scrittura che esula dagli obiettivi di questo approfondimento rimandando a quanto detto nell'approfondimento Scritture contabili contratto di leasing.

Al termine dell'esercizio la Alfa Srl dovrà:

  • rilevare il risconto attivo relativo al pagamento anticipato del maxicanone;
  • l'eventuale risconto attivo dovuto al pagamento anticipato dei canoni di leasing la cui competenza è a cavallo di due esercizi.

Focalizziamo la nostra attenzione su ciò che accade alla fine del primo esercizio con riferimento al maxicanone.

La Alfa Srl dovrà rinviare al futuro la parte di maxicanone che non è di competenza dell'esercizio: per farlo provvederà a rilevare un risconto attivo.

Per quanto concerne l'importo del risconto, esso va calcolato tenendo conto:

  • che la durata del contratto è di 4 anni, ovvero 48 mesi;
  • e che il costo sostenuto per il maxicanone è di competenza dell'esercizio nella misura di 5 mesi (dalla data della stipula del contratto avvenuta il 1° agosto, al 31 dicembre dello stesso anno).

Quindi si avrà:

40.000 : 48 mesi = 833,33 costo del maxicanone relativo ad un mese

833,33 x 5 mesi = 4.166,65 maxicanone di competenza del primo esercizio

40.000 - 4.166,65 = 35.833,35 maxicanone rinviato ai futuri esercizi


La scrittura che la Alfa Srl andrà a redigere al 31/12 dell'anno x, sarà quindi:

Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
31/12/x SP D RISCONTI ATTIVI 35.833,35   Rilevato risconto attivo relativo a maxicanone pagato con riferimento al contratto di leasing....
.31/12/x CE B 8 CANONI DI LEASING   35.833,35 Rilevato risconto attivo relativo a maxicanone pagato con riferimento al contratto di leasing....


Il risconto attivo verrà chiuso al termine dell'esercizio x con le scritture di chiusura. All'01/01 dell'anno x+1 esso sarà riaperto e stornato al conto Canoni di leasing. Le tre scritture da redigere saranno le seguenti:

Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
31/12/x   BILANCIO DI CHIUSURA 35.833,35   Chiusura generale dei conti
.31/12/x SP A D RISCONTI ATTIVI   35.833,35 Chiusura generale dei conti


Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
01/01/x+1 SP A D RISCONTI ATTIVI 35.833,35   Riapertura generale dei conti
01/01/x+1   BILANCIO DI APERTURA   35.833,35 Riapertura generale dei conti


Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
01/01/x+1 CE B 8 CANONI DI LEASING 35.833,35   Girato il II conto al I
01/01/x+1 SP A D RISCONTI ATTIVI   35.833,35 Girato il II conto al I


Al termine dell'esericizio x+1 la società dovrà rinviare al futuro la parte di maxicanone di competenza degli esercizi successivi.

L'importo del risconto sarà così determinato

833,33 x 12 mesi = 9.999,96 maxicanone di competenza dell'esercizio x+1

35.833,35 - 9.999,96 = 25.833,39 maxicanone rinviato ai futuri esercizi


La scrittura che la Alfa Srl andrà a redigere al 31/12 dell'anno x+1, sarà quindi:

Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
31/12/x+1 SP A D RISCONTI ATTIVI 25.833,39   Rilevato risconto attivo relativo a maxicanone pagato con riferimento al contratto di leasing....
31/12/x+1 CE B 8 CANONI DI LEASING   25.833,39 Rilevato risconto attivo relativo a maxicanone pagato con riferimento al contratto di leasing....


Il risconto attivo verrà chiuso al termine dell'esercizio x+1 con le scritture di chiusura e sarà riaperto all'01/01 dell'anno x+2 e girocontato al conto Canoni di leasing.

Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
31/12/x+1   BILANCIO DI CHIUSURA 25.833,39   Chiusura generale dei conti
.31/12/x+1 SP A D RISCONTI ATTIVI   25.833,39 Chiusura generale dei conti


Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
01/01/x+2 SP A D RISCONTI ATTIVI 25.833,39   Riapertura generale dei conti
01/01/x+2   BILANCIO DI APERTURA   25.833,39 Riapertura generale dei conti


Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
01/01/x+2 CE B 8 CANONI DI LEASING 25.833,39   Girato il II conto al I
01/01/x+2 SP A D RISCONTI ATTIVI   25.833,39 Girato il II conto al I


Al termine dell'esercizio x+2 occorre effettura il seguente calcolo:

833,33 x 12 mesi = 9.999,96 maxicanone di competenza dell'esercizio x+2

25.833,39 - 9.999,96 = 15.833,43 maxicanone rinviato ai futuri esercizi



La scrittura che la Alfa Srl andrà a redigere al 31/12 dell'anno x+2, sarà quindi:

Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
31/12/x+2 SP D RISCONTI ATTIVI 15.833,43   Rilevato risconto attivo relativo a maxicanone pagato con riferimento al contratto di leasing....
.31/12/x+2 CE B 8 CANONI DI LEASING   15.833,43 Rilevato risconto attivo relativo a maxicanone pagato con riferimento al contratto di leasing....


Anche al termine dell'esercizio x+2 il risconto verrà chiuso per essere riaperto l'anno successivo e girocontato al conto Canoni di leasing:

Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
31/12/x+2   BILANCIO DI CHIUSURA 15.833,43   Chiusura generale dei conti
.31/12/x+2 SP A D RISCONTI ATTIVI   15.833,43 Chiusura generale dei conti


Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
01/01/x+3 SP A D RISCONTI ATTIVI 15.833,43   Riapertura generale dei conti
01/01/x+3   BILANCIO DI APERTURA   15.833,43 Riapertura generale dei conti


Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
01/01/x+3 CE B 8 CANONI DI LEASING 15.833,43   Girato il II conto al I
01/01/x+3 SP A D RISCONTI ATTIVI   15.833,43 Girato il II conto al I


Il 1° agosto dell'anno x+3 la Alfa Srl decide di esercitare il diritto di riscatto anticipato.

La società, al primo gennaio dell'anno x+3 ha girato tutto il risconto attivo al conto Canoni di leasing. Ora dovrà andare a determinare la parte di costo di competenza che va dal 1° gennaio al 31 luglio dell'anno x+3, mentre la parte restante del costo relativa al maxicanone dovrà essere portata in aumento del costo del macchinario, pur non comportando nessun esborso finanziario in quanto già verificatosi. Il conteggio sarà il seguente:

833,33 x 7 mesi = 5.833,31 maxicanone di competenza del periodo 01/01/x+3 al 31/07/x+3

15.833,43 - 5.833,31 = 10.000,12 costo da portare in aumento del valore del macchinario.


Le scitture che la società dovrà effettuare per rilevare il riscatto anticipato del macchinario saranno le seguenti:

Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
01/08/x+3 SP A II 2 MACCHINARI 100.000,00   Ricevuta fattura n... del....... relativa la riscatto anticipato del bene....
01/08/x+3 SP A C II 5-bis IVA NS/CREDITO 22.000,00   Ricevuta fattura n... del....... relativa la riscatto anticipato del bene....
01/08/x+3 SP P D 7 DEBITI V/FORNITORI   122.000,00 Ricevuta fattura n... del....... relativa la riscatto anticipato del bene....


Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
01/08/x+3 SP A II 2 MACCHINARI 10.000,12   Capitalizzata parte del maxicanone a seguito del riscatto anticpato del bene
01/08/x+3 CE B 8 CANONI DI LEASING   10.000,12 Capitalizzata parte del maxicanone a seguito del riscatto anticpato del bene


In questo modo il valore del macchinario sarà pari a 110.000,22 euro.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
 


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net