ACQUISTI IN SOSPENSIONE DI IMPOSTA

LE SCRITTURE CONTABILI DA REGISTRARE IN PARTITA DOPPIA IN CASO DI ACQUISTO CON UTILIZZO DEL PLAFOND IVA

Aggiornato al 10.09.2020

Vediamo, di seguito, come occorre procedere alla registrazione di una fattura di acquisto effettuata in sospensione d’imposta.

Il fornitore non applicherà l’IVA sulla cessione. Di conseguenza, l’esportatore abituale si troverà a dover rilevare in partita doppia esclusivamente il costo sostenuto e il debito verso il fornitore.


Esempio.
L’impresa Alfa acquista dal fornitore Bianchi merci per 10.000 euro in sospensione d’imposta.


La fattura viene registrata nel modo seguente:

Data Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
../../.. MERCI C/ACQUISTI 10.000   Ricevuta fattura n... per merci, in seguito a lettera di intento
../../.. FORNITORE BIANCHI   10.000 Ricevuta fattura n... per merci, in seguito a lettera di intento

Nessuna norma civilistica prevede in bilancio particolari segnalazioni da farsi in merito agli acquisti in sospensione d’imposta.

Per quanto concerne la fattura emessa dal fornitore, essa dovrà contenere la dicitura "operazione non imponibile ai sensi dell’art.8, comma 1, lettera c) del DPR 633/1972 ". Inoltre la fattura deve riportare gli estremi della dichiarazione d’intento.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
 


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net