REDDITO DI LAVORO AUTONOMO

LA NOZIONE DI REDDITO DI LAVORO AUTONOMO

Aggiornato al 20.03.2017

La nozione di reddito di lavoro autonomo è contenuta nell’art.53 del TUIR. Tale norma precisa che sono redditi di lavoro autonomo:

  • i redditi derivanti dall’esercizio per professione abituale anche se non esclusiva di arti o professioni;
  • alcuni redditi espressamente indicati dalle norme tributarie, ovvero:

    • i redditi derivanti dall’utilizzazione economica, da parte dell’autore o inventore, di opere dell’ingegno, di brevetti industriali e di processi, formule o informazioni relativi ad esperienze acquisite in campo industriale, commerciale o scientifico , se non sono conseguiti nell’esercizio di imprese commerciali;
    • i redditi conseguiti in seguito alla partecipazioni agli utili derivanti da contratti di associazione in partecipazione quando l’ apporto è costituito esclusivamente dalla prestazione di lavoro;
    • i redditi derivanti dalla partecipazione agli utili spettante ai promotori e ai soci fondatori di società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata;
    • le indennità per la cessazione dei rapporti di agenzia;
    • i redditi derivanti dall’attività di levata dei protesti esercitata dai segretari comunali.



Infine, rientrano tra i redditi di lavoro autonomo anche quelli derivanti dalle prestazioni sportive oggetto di contratto di lavoro autonomo.

Quindi, i redditi di lavoro autonomo, possono essere distinti in redditi prodotti da lavoratori autonomi professionali, cioè coloro che esercitano per professione abituale anche se non esclusiva arti o professioni, e redditi prodotti da altri lavoratori autonomi.

Questa distinzione è rilevante anche perché, alle differenti categorie di redditi di lavoro autonomo, si applicano regole diverse di determinazione del reddito fiscale soggetto a tassazione.


In linea di massima il reddito imponibile può essere determinato con due criteri diversi:

  • il criterio analitico;
  • il criterio forfetario.

I lavoratori autonomi professionali determinano il reddito di lavoro autonomo soggetto a tassazione con il criterio analitico, mentre il criterio forfetario è applicato dagli altri lavoratori autonomi.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net