ACQUISTO SOFTWARE ON LINE

COME VA APPLICATA L'IVA IN CASO DI ACQUISTO DA SOGGETTO EXTRA-UE

del Rag. Carmine Giampietro
Aggiornato all'11.07.2008

Capita spesso di acquistare del software da un sito internet.

Supponiamo che l’acquisto sia effettuato dal sito del produttore del software e che questi sia un soggetto extra-Ue. Come si deve comportare l’acquirente?

Ci troviamo, in questo caso, di fronte alla vendita di un software standard , quindi non personalizzato in base alle esigenze del cliente.

Questo tipo di vendita, tramite internet, avviene senza il trasferimento materiale del supporto informatico (Cd rom - Dvd)

In questa ipotesi di parla di vendita diretta. Essa, ai fini IVA, è considerata una prestazione di servizi.

Essendo il produttore del software un soggetto extra-Ue, l’acquirente italiano riceverà una fattura priva di IVA.

L’acquirente, titolare di partita IVA, poiché non ci può essere l’assolvimento dell’IVA in dogana, è tenuto ad autofatturare l’acquisto, ovvero a calcolare l’IVA, a registrarla e a liquidarla secondo il meccanismo del reverse charge (art. 7, comma 4, lettera d, DPR 633/1972).

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net