FINANZIAMENTI TRA SOCIETA'

COSA PREVEDE IL TESTO UNICO BANCARIO IN MERITO AI FINANZIAMENTI TRA SOCIETA'

Aggiornato al 13.10.2011

Il Testo Unico Bancario (Tub) stabilisce, all’art.11, quelle che sono le forme di raccolta del risparmio.

L’articolo in questione precisa che è considerata raccolta del risparmio l’acquisizione di fondi con obbligo di rimborso, sia sotto forma di depositi sia sotto altra forma. La raccolta del risparmio tra il pubblico è vietata ai soggetti diversi dalle banche.

Sempre lo stesso articolo stabilisce che il divieto di raccolta del risparmio tra il pubblico non si applica…alle società per la raccolta effettuata ai sensi del Codice civile mediante obbligazioni, titoli di debito o altri strumenti finanziari.


Il Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio con propria delibera (n.1058 del 19/07/2005) ha stabilito che la raccolta del risparmio presso i soci, da parte di una società di capitali, con modalità diverse dall’emissione di strumenti finanziari , può avvenire solamente alle seguenti condizioni:

  • deve essere appositamente previsto nello statuto della società;
  • il socio deve essere iscritto nel libro soci da almeno tre mesi;
  • il socio deve partecipare per almeno il 2% al capitale sociale risultante dall’ultimo bilancio approvato.

Nelle società cooperative si applicano regole particolari:

  • se la società ha un massimo di 50 soci la raccolta è ammessa secondo le regole viste sopra;

  • se la società ha oltre 50 soci la raccolta è ammessa alle seguenti condizioni:
  • entro il limite massimo del triplo del capitale sociale, della riserva legale e delle riserve disponibili risultati dall’ultimo bilancio approvato;
  • entro il limite massimo del quintuplo del capitale sociale, della riserva legale e delle riserve disponibili risultati dall’ultimo bilancio approvato a condizione che venga rilasciata un’apposita garanzia da parte di soggetti abilitati e che la cooperativa aderisca ad uno schema di garanzia avente specifiche caratteristiche.

Le norme viste sopra si applicano alle società di capitali, dunque nessun limite esiste al finanziamento da parte dei soci di una società di persone.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net