INDUMENTI DA LAVORO: CONTABILITZZAZIONE DEGLI ACQUISTI

LE SCRITTURE CONTABILI DA REDIGERE PER L'ACQUISTO DEGLI INDUMENTI DA LAVORO E LA COLLOCAZIONE DELLE VOCI IN BILANCIO

Aggiornato al 19/02/2021

Spesso i dipendenti sono tenuti ad indossare, durante l'orario di lavoro, degli appositi indumenti che possono consistere, a seconda dei casi, in:

  • dispositivi individuali di protezione, come tute, caschi, scarpe antinfortunistiche, ecc...;
  • divise e uniformi che sono previste per ragioni estetiche ed organizzative, in particolare per i dipendenti a contatto con il pubblico in modo da essere, tra l'altro, facilmente individuabili dalla clientela.

I dispositivi individuali di protezione devono essere sempre forniti dall'azienda a sua spese: è infatti un preciso dovere del datore di lavoro garantire la sicurezza dell'ambiente di lavoro e dei suoi dipendenti. Anche la manutenzione di tali dispositivi è a carico dell'azienda che è tenuta, tra l'altro, ad occuparsi del loro lavaggio sostenendo i relativi costi.

Per gli indumenti previsti per ragioni estetiche ed organizzative, bisogna fare una distinzione:

  • se il contratto stipulato tra l'azienda e i lavoratori prevede l'uso di indumenti ben precici, il loro acquisto è a carico del datore di lavoro che ne sostiene i relativi costi. Anche il loro lavaggio dovrebbe essere a carico dell'azienda o, in caso contrario, quest'ultima dovrebbe rimborsare al dipendente le spese sostenute, anche se nella pratica tale prassi non è affatto diffusa;
  • se il contratto lascia una certa libertà di scelta al lavoratore pur richiedendo che l'abbigliamento sia adatto all'incarico ricoperto, il costo per l'acquisto dei capi di abbigliamento è a carico del lavoratore e anche i relativi costi, a meno che il contratto non preveda espressamente in modo diverso.

L'acquisto degli indumenti da lavoro viene registrato in contabiltà nel modo seguente:

Data Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
../../.... FORNITORI   1.220 Ricevuta la fattura n.... dal fornitore... relativa all'acquisto di indumenti da lavoro
../../.... INDUMENTI DI LAVORO 1.000   Ricevuta la fattura n.... dal fornitore... relativa all'acquisto di indumenti da lavoro
../../.... IVA SU ACQUISTI 220   Ricevuta la fattura n.... dal fornitore... relativa all'acquisto di indumenti da lavoro


Per quanto concerne la corretta collocazione della voce di costo Indumenti di lavoro esistono in merito due orientamenti:

  • alcuni rilevano tale costo tra gli altri costi del personale dipendente (CE B 9 e);
  • altri li inseriscono tra gli acquisti di materie prime, sussidiarie e di consumo, come acquisti vari (CE B 6).

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net