LO SCHEMA IMPOSITIVO DELL'IVA

COME FUNZIONA L'IVA E SU CHI GRAVA

di Massimiliano Chiesi
Aggiornato al 16.06.2014

Lo scopo dell’IVA è quello di colpire i beni e servizi immessi al consumo.

Se essa seguisse lo schema tipico di imposizione, l’acquirente dei beni e servizi dovrebbe versare il tributo allo Stato all’atto del consumo.


Per motivi organizzativi, l’IVA segue uno schema impositivo del tutto peculiare:

  • non viene tassata la singola operazione, ma una massa di operazioni;
  • l’imposta viene liquidata e versata allo Stato dal soggetto “produttore” che immette beni e servizi al consumo (imprenditore, professionista o importatore);
  • siccome versa un’imposta non propria, il produttore ha diritto di rivalsa nei confronti del consumatore;
  • ci sono due tipologie di consumatori:
    • la prima categoria acquista beni e servizi al fine di utilizzarli per la propria attività professionale o imprenditoriale (consumatore/produttore);
    • la seconda categoria effettua gli acquisti per soddisfare bisogni propri e può essere definito consumatore finale. Solo quest’ultimo deve rimanere inciso dal tributo e pertanto, al contrario del consumatore/produttore, non ha diritto alla detrazione dell’IVA pagata sugli acquisti effettuati.


 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net