ASILI NIDO E SCUOLE MATERNE

COME FARE PER AVVIARE L'ATTIVITA'

Aggiornato al 02.03.2010

Vediamo quali adempimenti devono essere seguiti per l’avvio di alcune attività particolari, quali asili nido e scuole materne private.

In particolare ci occupiamo di:

  • asili nido, micro-nido, centri di custodia oraria (baby parking), custodia bimbi;
  • nidi di famiglia;
  • scuole materne private o giardini di infanzia.

Per tutte queste attività, oltre ai normali adempimenti necessari per avviare ogni tipo di impresa (apertura partita Iva, iscrizione camera di commercio, inps, ecc..), servono delle particolari autorizzazioni o comunicazioni.

In linea di massima, tenuto conto di possibili differenze a livello di leggi locali, per l’esercizio di tali attività è necessaria:

  • per gli asili nido, i micro-nido, i centri di custodia oraria (baby parking), le attività di custodia bimbi, l’ autorizzazione al funzionamento rilasciata dalla Asl;
  • per i nidi di famiglia la comunicazione al Comune in cui viene avviata l’attività da presentare almeno 30 giorni prima dell’inizio;
  • per le scuole materne private o i giardini di infanzia, l’autorizzazione regionale e l’autorizzazione del provveditorato agli studi.

L’autorizzazione è intesta alla persona fisica anche se l’attività viene esercitata da una società.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net